OPG: inferno senza fine.

Non passa giorno che il nostro paese continui a peggiorare. Sopratutto a livello giudiziario, dove i detenuti sono tanti e spesso non si sa dove metterli. Quelli che hanno fatto reati gravi tipo l’omicidio il furto, la truffa, etc, vanno nelle carceri normali e stanno stipate là dentro come delle bestie. Invece chi dà di matto finisce in un ospedale psichiatrico giudiziario (opg). Un luogo dove si dovrebbe essere curati, e invece  si viene trattati come dei rifiuti. Gli opg furono istituiti negli anni settanta al posto dei manicomi, e da allora l’inferno è andato avanti fino a oggi. La vita in questi “ospedali”, fa rabbrividire. Molti “pazienti” sono finiti in quei luoghi per un niente, e sono diventati matti appena hanno messo piede in quelle strutture. Riempiti di psicofarmaci fino a scoppiare, messi in letti di  contenzione dove vengono legati quei pazienti che danno in escandescenza. Il letto  di contenzione è una specie di cassa con telaio completo di rete metallica, e lungo 73 x 215 x 73 , 5. è fatto di ferro smaltato ed è composto da listellature verticali , e un fascia con foro ai lati all’altezza della testa. Ai piedi di questo letto ci stanno occhielli per il fissaggio al pavimento.  Come potete ben vedere da questo link:

http://www.ausl.re.it/biblioteca/html/3301_21.html

Nelle settimane scorse il senatore Ignazio Marino del pd, ha visitato queste strutture lager, dove si viene rinchiusi per niente. A volte anche per anni senza vedere la civiltà. Per una questione di etica sarebbe giusto  chiudere per sempre questi istituti e far ricoverare  i delinquenti malati, negli ospedali come tutti gli altri. Senza dover fare alcuna differenza. Come vi sentireste se la polizia venisse af arrestarvi solo per aver simulato una rapina? Sicuramente male, e se invece che in un normale ospedale psichiatrico vi mandassero in un opg? peggio. Ecco perché bisogna chiedere con forza al governo italiano, di far chiudere definitivamente questi manicomi, e far trasferire i detenuti che danno in escandescenza, in ospedali dove possano essere seguiti e curati per davvero. E non in strutture lager. Uno stato che non ha cura dei suoi cittadini non può curarsi nemmeno di sé stesso.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...