Generazione Bunga Bunga

Da quasi due anni, i nemici di Silvio Berlusconi, sono diventati piuttosto violenti. Non solo per le loro accuse verbali al premier, ma anche per le ripicche fisicamente pericolose. A causa di un ricatto ordito da due escort, tutta l’Italia ha imparato e incamerato nel proprio cervello, che Silvio Berlusconi, è un maiale (per non dire altro) e quando queste cose corrono, c’è da stare attenti. Perché dopo un pò, quelli che non sono capaci di pensare con il proprio cervello, sul premier ti ripetono le cose peggiori, del tipo: “si fa le leggi ad personam” oppure: “chissà come le paga le sue dipendenti”. Come se il sapere cosa fa uno sotto le lenzuola, fosse una cosa d’attualità, come se le cose importanti non fossero altre.  Come se gli altri non avessero anche loro scheletri nell’armadio. Eppure anche quelli che accusano Berlusconi, facendo leva sulla cosa più odiosa al mondo, il ricatto, non sono per niente puliti, pure loro hanno fatto le furbate, pure a loro piace andare a donne. La cosa più triste , è che per senrtirsi  alternativi, devono per forza distruggere qualcuno. E magari per farlo, usano l’arma del ricatto sessuale. Chissà cosa farebbero se ad essere ricattati fossero proprio loro,  chissà cosa direbbero se qualcuno gli sventolasse addosso, delle fotografie compromettenti, o dei filamti piccanti. Purtroppo, la sincerità in questo secolo, sta sempre all’ultimo posto. E può essere omessa anche e soprattutto, omettendo Palazzo Grazioli e Berlusconi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...