Donna è sgualdrina.

So che adesso decine di utenti (specialmente donne) si arrabbieranno per questo titolo. E mi rendo conto che fare di tutta l’erbe un fascio, significherebbe umiliare l’altra metà del cielo. Ma siccome in queste ultime settimane, uno scandalo sta tappezzando tutte le agenzie di stampa e i giornali, non posso fare a meno di dubitare della volontà popolare, nel saper riconoscere se la donna sia o fino a che punto lo sia, capace di intendere e di volere. Se per esempio, una ragazza di diaciassette o diciotto anni, abbia il controllo assoluto della propria vita, al punto di riuscire a resistere alle lusinghe e alle invidie  delle amiche, allora ecco che arriva qualcuna pronta a metterla in cattiva luce. Forse è questo atteggiamento puritano che ha trasformato la giuria di un concorso di bellezza, nella santa inquisizione. Adesso per una miss basta una foto in costume e si ritrova fuori gara. Quanta ipocrisia, quanto pregiudizio, da parte di chi dovrebbe avere cervello e capire che non si sta dirigendo un bordello, che le ragazze (alcune delle quali minorenni) non rispondono a dei magnaccia e non si spogliano per una rivista patinata, ma per una questione di moda. L’idea delle giuria, che una foto in costume possa essere messa sullo stesso piano di una foto di Playboy o di Penthouse, conferma come ancora una volta, nascere donna significhi essere marchiata a vita. Che ci si debba conformare alla moda del momento e non si possa per nessun motivo, emancipare completamente dalla società che dovrebbe accettare o quantomeno tollerare chi si veste in una certa maniera, per apparire bella.  Se il concorso di miss Italia dev’essere così moralista e bigotto, allora ai giudici della gara consiglierei di fare la gara anziché a Salsomaggiore, a Riyad in Arabia Saudita, così siamo sicuri che nessuna ragazzina infrangerà il regolamento. O forse, sarebbe meglio cambiare tv, visto il puritanesimo di questi giudici, che ritengono spudorate delle ragazze in costune, gli consiglierei di far trasmettere miss Italia su sat 2000, la tv del Vaticano, e  anziché la corona e lo scettro da reginetta, una corona di spine e cento frustate sulla schiena ad ognuna delle venti concorrenti, soparttutto a quelle più giovani.  Il moralismo di questi giudici, non è assolutamente corretto, se una ragazza ha deciso di farsi fotografare in pose sexy, è perché ha pensato che fosse giusto farsi vedere, e farlo senza malizia. Quella signori giudici, non è pornografia. La pornografia è un’altra cosa. Quindi prima di far trasmettere il concorso, vorrei che gli italiani e soprattutto le italiane, cercassero di reagire a questo comportamento pseudo ortodosso di questa giuria. Che si mettesse la parola fine, davanti a questa scandalosa esecuzione mediatica, di giovani modelle che niente hanno fatto, se non scoprirsi un pò. Non hanno mica mostrato seni prosperosi o natiche giganti, no. Hanno soltanto mostrato una parte del loro corpo per dire che sono belle. Tutto qui. Ma è inutile parlarne, tanto quando si è ottusi, le parole si sprecano. Speriamo che le sopravvissute a questo Massacro di bellezze, riescano a prendere un premio di consolazione . E sarebbe il minimo per riuscire a dimenticare un’edizione di Miss Italia come questa, che ti mette in croce per niente, Eppure questo concorso è sempre stato aperto a tutte le donne, com’è possibile che tutto ad un tratto finisce per essere un’inutile tortura?  Se entro le fasi finali delle selezioni del concorso dovese esserci un’altra vittima di questa selezione, propongo di spegnere la tv e andare al bar o in pizzeria o al mare, per punire questi talebani.  La bellezza non si comanda. Si ammira.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...